Come disinfettare le Mascherine protettive | farmaciagaudiana.it

Spese di spedizione gratuite per ordini superiori a 49.90€
Come disinfettare le Mascherine protettive

Partiamo da un presupposto: disinfettare le mascherine non sempre è possibile e spesso dipende dal tipo di mascherina e dal materiale con cui sono fatte

Partendo da questo assunto possiamo iniziare la nostra mini-guida su come disinfettare ed igienizzare le mascherine per la protezione delle vie respiratorie

Come Disinfettare le Mascherine per le vie respiratorie

Piccola Premessa.. In tema di pandemia da Coronavirus il Ministero della Salute e tutti i governatori delle regioni Italiane hanno obbligato la popolazione all'utilizzo di una mascherina soprattutto nei luoghi pubblici, nelle attività commerciali, nelle farmacie e nelle strutture saniteria.

Durante la pandemia da Coronavirus la richiesta di mascherine per la protezione delle vie respiratorie è letteralmente esplosa, e questi dispositivi sono diventati sempre più difficili da trovare e soprattutto sempre più cari!

Lo sai perchè è importante utilizzare una mascherina per prevenire il contagio da Coronavirus? Scoprilo!

Perchè è importante disinfettare una mascherina?

Per evitare la spasmodica ricerca dell'ultima mascherina disponibile sul mercato e al giusto prezzo in tanti abbiamo iniziato a cercare il modo migliore e più efficace per riutilizzare le mascherine già in nostro possesso. 

Ovviamente riutilizzare una mascherina richiede necessariamente un processo di igienizzazione e disinfezione, altrimenti lo sporco e i contaminanti presenti sulla sua superficie potrebbero essere inalati negli utilizzi successivi.

Inoltre la stessa mascherina se riposta in luoghi sporchi o contaminati potrebbe contaminarsi e quindi essere fonte di contagio.

Tuttavia sfortunatamente non tutte le mascherine possono essere disinfettate. Alcune di esse infatti non possono proprio essere riutilizzate. 

Analizziamo adesso da vicino le modalità di disinfezione dei più comuni tipi di mascherine ovvero: mascherine chirurgiche, mascherine filtranti, mascherine in stoffa


Nella nostra pagina sull'EMERGENZA COVID-19 trovi tante mascherine, gel igienizzanti, termometri ed altri prodotti utili alla prevenzione.


Disinfettare le Mascherine Chirurgiche

Alt! Non è possibile! Le Mascherine Chirurgiche non sono disinfettabili! Infatti sono un dispositivo usa e getta e vanno smaltite nell'indifferenziata una volta utilizzate

Perchè non sono disinfettabili? Semplice, il triplo strato di cui sono costituite, chiamato SMS (Spun bond - Melt bown - Spun bond) è uno strato pressofuso a formare un unico corpo filtrante. Con il calore emanato durante la respirazione questo strato tende a deformarsi e perdere di efficacia. 

Pertanto non è possibile la sua disinfezione in quanto la sua efficacia filtrante decade col tempo e la mascherina non è più riutilizzabile

Quale è la durata di una mascherina FFP2?

Le mascherine FFP2 o FFP3  hanno un alto potere filtrante in uscita e verso chi le indossa (92% circa per le FFP2 e 99% circa per le FFP3).  Sono consigliate a chiunque si trovi in una situazione ad alto rischio, come ad esempio spazi chiusi con poco ricambio d’aria e affollati. Il quesito che maggiormente viene posto a dottori, medici e farmacisti è: quante ore dura una mascherina? Orientativamente possiamo contare su una protezione sicura per circa 8 ore consecutive, ovvero la durata di un turno lavorativo. Nell’uso quotidiano, se indossata per poco tempo e in situazioni non ad alto rischio di contagio, una mascherina FFP2 monouso può essere utilizzata una seconda volta, tenendo però presente che la sua capacità filtrante potrebbe essere ridotta, per questo motivo è sempre consigliato disinfettare le mascherine tra un utilizzo e l'altro con una soluzione idroalcolica (con concentrazione di alcol pari o superiore al 70%); Un esempio è ALCOL MASK Spray igienizzante
Esistono poi alcuni tipi di mascherine riutilizzabili, identificate con il simbolo "R", a differenza delle precedenti non riutilizzabili "NR". Nella maggioranza dei casi le filtranti FFP sono usa e getta. È fondamentale leggere la dicitura che si trova su di esse per capirlo. Oltre al marchio CE, infatti, le semi-maschere filtranti riportano il codice della normativa EN 149 con l’anno di riferimento, la classificazione FFP e l’indicazione obbligatoria R o NR, e quella opzionale D. “R” sta per riutilizzabile, “NR” per non riutilizzabile, mentre “D” si riferisce a eventuale test di intasamento.

Tuttavia dato l'elevato costo di queste mascherine filtranti, e dato che spesso vengono utilizzate solo per pochi minuti al giorno, gli esperti hanno ritenuto opportuno che una corretta disinfezione può permetterne l'utilizzo ne giorni successivi

Spray disinfettante per igienizzare le mascherine filtranti FFP2

Tra i metodi all'unanimità ritenuti validi per la disinfezione di mascherine troviamo la disinfezione delle mascherine filtranti con Alcol

Nebulizzare con un erogatore spray una soluzione idroalcolica composta da una percentuale di Alcol di almeno il 70% è una buona soluzione per disinfettare le mascherine: l'alcol infatti ha la capacita di denaturare e distruggere le proteine di cui il virus è composto e quindi causarne l'eliminazione.

L'alcol ha un'ottimo potere disinfettante ed inoltre è un liquido volatile, quindi nel giro di 30-60 minuti non ricopre più la superficie della mascherina che può quindi essere riutilizzata.

Una volta nebulizzata la soluzione idroalcolica su entrambe le superfici della mascherina è corretto riporla in un luogo asciutto e lontano da inquinanti e lasciarla l' per almeno un paio d'ore prima del successivo utilizzo

Attenzione, la percentuale di alcol della soluzione deve essere non più e non meno del 70%. Infatti una soluzione più concentrata può provocare la rapida evaporazione dell'alcol dalla superfici della mascherina e quindi un basso tempo di permanenza sulla stessa ed una scarsa efficacia virucida. Una soluzione meno concentrata può avere scarso potere virucida nei confronti del virus

Disinfettare Mascherine in Cotone

Le mascherine in cotone sono in fibre naturali ed in quanto tali possono essere lavate in lavatrice e disinfettate in lavatrice. Le mascherine in cotone vanno lavate con un sapone igienizzante e disinfettante ad una temperatura tra i 40 ed i 60° 

Attenzione però, il continua lavaggio di una mascherina in cotone può indebolirne il filato di cui è composta e ciò può causare una perdita delle performance della mascherina e quindi uno scarso potere filtrante. Lavare per più di 6-7 volte una mascherina in cotone non è consigliato

Lo sai che puoi realizzare una mascherina in cotone con material di riciclo che trovi in casa? Scoprilo nel nostro articolo


Sfatiamo i miti

Ed ora viene il bello! In questi periodi ne abbiamo sentite di tutti i colori sulla disinfezione ed igienizzazione di mascherine. ecco di seguito una lista di bufale che secondo noi NON BISOGNA FARE!

Disinfettare la Mascherina nel Forno

Dato che il Coronavirus è vulnerabile alle alte temperature, può sembrare logico disinfettare le mascherine nel forno ad alte temperature. In parte è vero.

Tuttavia affinchè la sterilizzazione risulti efficace la mascherina deve essere posta ad una temperatura di almeno 70° per 30-60 minuti senza alcun contatto con le superfici metalliche del forno - pena la perdita di struttura della mascherina.

É evidente che lasciare in sospensione una mascherine in un forno non è possibile in ambiente domestico. Quindi NON è possibile disinfettare le mascherine in forno!

Disinfettare le Mascherine nel Congelatore

Passiamo dal caldo al freddo! Non esistono evidenze scientifiche in merito all'uccisione del Coronavirus col freddo. Anzi, i Virus a lui più simili come il Virus della Sars resistono tranquillamente a temperature al di sotto 3-4°

Non esistono ulteriori evidenze scientifiche a supporto. Quindi poichè i Virus possono resistere a temperature da freezer questo metodo di sterilizzazione e disinfezione non ha basi scientifiche. Quindi NON è possibile disinfettare mascherine nel congelatore!

Disinfettare le mascherine con Candeggina

NO! La candeggina è pericolosa per la salute. É vero che ha un buon potere virucida e battericida tuttavia i suoi vapori possono permanere nel tessuto della mascherina ed essere successivamente inalati dall'utilizzatore. L'inalazione dei vapori di Candeggina può essere estremamente pericolosa. Quindi disinfettare la mascherina con candeggina è estremamente sconsigliato

Disinfettare le mascherine con Vapore!

Il vapore non è altro che un'altra forma di calore. Erogare un getto di vapore sulla superficie della mascherina può essere sensato: l'alta temperatura del vapore può neutralizzare il virus. Tuttavia questo è vero in parte: il getto di vapore dovrebbe attraversare la mascherina per almeno 7-10 minuti alla temperatura di oltre 100°. Tutto ciò è difficilmente realizzabile ed inoltre l'esposizione prolungata al vapore potrebbe danneggiar altre strutture della mascherina in plastica e/o gomma. Quindi disinfettare la mascherina con il vapore può non essere efficace quanto sperato

Disinfettare le Mascherine nel Microonde

NO! Non esistono evidenze scientifiche dell'efficacia delle microonde sulla vita del Virus. Inoltre le mascherine spesso contengono strutture metalliche e/o plastiche che potrebbero interferire con le Microonde stesse creando scintille e danni alla struttura della mascherina

In conclusione

Disinfetta correttamente le tue mascherine se le utilizzi per poco tempo al giorno. Ricorda sempre di disinfettarle con metodi approvati dalla comunità scientifica!

Quando disinfetti una mascherina ricorda di igienizzarti prima le mani, di disinfettare le superfici su cui operi e di riporre a disinfezione completata la mascherina in un luogo asciutto e lontano da sporco.

Se vuoi conoscere quelle che sono le caratteristiche delle varie Mascherine e le loro differenze puoi farlo a questo LINK -> Mascherine Chirurgiche, FFP2, FFP3, KN95 a confronto

Articoli correlati
07.04.2020
Differenze tra mascherine Ffp3, Ffp2 o Chirurgiche, facciamo chiarezza.
05.05.2020
Perchè le Mascherine sono importanti per combattere il Covid-19
05.05.2020
I migliori materiali per le Mascherine fatte in casa
Commenti: 1
Giorgio 12-06-2020 14:14
Buongiorno, due commenti o riflessioni ai quali non ho mai avuto risposta : mi è capitato di leggere un articolo in internet su di un dubbio che avevo già e cioè se una mascherina chirurgica protegge solo a senso unico (cioè non chi la porta ma gli altri) mi chiedevo se usandola al rovescio si potesse ottenere l'effetto contrario, cioè proteggere chi la porta. Letto su : https://www.blitzquotidiano.it/salute/mascherina-chirurgica-due-3171491/ ( Redazione Blitz Pubblicato il 7 Aprile 2020 9:59 ) Secondo : in quasi tutti i siti ufficiali o meno leggo che la miglior prevenzione è il lavaggio con sapone (ed in mancanza con soluzione idroalcolica ) in quanto il sapone distrugge lo strato lipidico del virus e lo rende inattivo. Assodato questo si può pensare che la cosa migliore sarebbe lavare la mascherina con una soluzione di sapone, ( delicatamente come si fa con le calze da donna). Pensateci e, se volete,datemi almeno voi una ririsposta. Grazie
Rispondi

La tua email non sarà resa pubblica*