Piramide alimentare nei bambini | Farmaciagaudiana.it

Spese di spedizione gratuite per ordini superiori a 49.90€
Piramide alimentare nei bambini

La piramide alimentare dei bambini

L’alimentazione nei primi anni di vita è uno dei fattori più importanti che garantiscono la salute e la crescita sana. Fin dall’inizio è importante avviare l’educazione alimentare tramite lo stimolo all’adozione di una dieta sana ed equilibrata, magari accompagnata dall’esempio del comportamento alimentare dei genitori.

I bambini tra i 4 e i 12 anni hanno un fabbisogno energetico che sale proporzionalmente alla loro crescita e che va ripartito in:

  • Colazione: un bicchiere di latte o un vasetto di yogurt con cereali e frutta fresca a volontà fornisce l’energia per la giornata.
  • Spuntini (un pacchetto di crackers, un frutto).
  • Pranzo e cena, con la ripartizione di almeno due porzioni di ortaggi di stagione (crudi e cotti), frutta, carne o pesce, pasta o pane.

La Piramide Alimentare per bambini è molto simile a quella per adulti e, per gli italiani in particolare, segue tante indicazioni relative alla Dieta Mediterranea. Ciò che più varia sono le porzioni che devono proporzionate all’età e alla attività fisica eventualmente eseguita dal piccolo.

Alla base della piramide, oltre ovviamente all’acqua, ci sono quegli alimenti che non devono mai mancare: frutta e verdura che apportano vitamine, minerali e importanti antiossidanti, oltre ai cibi ricchi di carboidrati che danno energia e l’olio extravergine di oliva che è il miglior condimento.

Tutti i giorni, per farli crescere forti, vanno assunte dal bambino due porzioni di cibi fonte di Calcio, come latte, yogurt e formaggi.

Nella parte alta della piramide si trovano poi gli alimenti ricchi di proteine che bisogna sempre far cambiare lungo il corso della settimana, senza eccedere con le porzioni e preferendo i legumi, la carne bianca, il pesce e le uova alla carne rossa.

Sulla punta troviamo i dolci e gli snack, da assumere con moderazione e occasionalmente, dato che ricchi di calorie, zuccheri e grassi.

Oltre all’importanza dell’attività fisica, ricordiamo, che va sempre alternato un momento della giornata per riposarsi e recuperare le energie. L’allegria, la serenità e la compagnia a tavola aiutano a godere meglio del pasto e quindi sconsigliamo di lasciare i bambini da soli a mangiare davanti alla TV.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure chiedere semplici delucidazioni, non esitare a contattarci. Il nostro team di professionisti sarà lieto di risponderti.

Commenti: 0
Nessun commento
Rispondi

La tua email non sarà resa pubblica*