Occhio secco: 15 cause comuni, i rimedi e come curarlo - FarmaciaGaudiana.it

Spese di spedizione gratuite per ordini superiori a 49.90€
Occhio secco: 15 cause comuni, i rimedi e come curarlo

Occhio secco: 15 cause comuni, i rimedi e come curarlo

Se si soffre della sindrome dell'occhio secco sicuramente si convive con l'arrossamento ed il bruciore degli occhi. La secchezza oculare può essere temporanea o cronica e si verifica quando le ghiandole lacrimali non producono abbastanza lacrime o quando le lacrime evaporano troppo velocemente.

La sindrome dell'occhio secco se trascurata può causare varie complicazioni, che vanno dalla vista doppia alle infezioni oculari, tuttavia non c'è da preoccuparsi: esistono tanti rimedi che possono essere d'aiuto.

Molte persone trovano sollievo ai loro sintomi con rimedi casalinghi e colliri da banco (OTC) o da prescrizione ma è molto importante capire quali sono le cause scatenanti in modo da poterle evitare e fare prevenzione.

Ecco le 15 cause comuni dell'occhio secco cronico

1. Invecchiamento

Anche se chiunque può avere l'occhio secco, questa condizione diventa più comune andando avanti con l'età. L'occhio secco tende a colpire le persone oltre i 50 anni perché la produzione di lacrime diminuisce con l'età.

Questo tipo di sindrome dell'occhio secco non può essere prevenuta, ma l'uso di lacrime artificiali su base regolare può fornire una lubrificazione sufficiente ad alleviare il fastidio agli occhi e ridurre la secchezza.

2. Farmaci

Le lacrime sono composte da acqua, sali e muco. Molti farmaci possono ridurre la produzione di muco e contribuire alla sindrome dell'occhio secco tra questi ricordiamo antistaminici, antidepressivi, diuretici e beta-bloccanti usati per trattare l'ipertensione. Anche in questo caso l'utilizzo di lacrime artificiali può essere d'aiuto a contrastare i sintomi e gli effetti collaterali dei farmaci.

3. Uso del computer

Alcune persone che lavorano al computer soffrono di affaticamento degli occhi e mal di testa: fissare a lungo un monitor può infatti causare secchezza oculare.

Questo avviene perché le persone che lavorano davanti ad un monitor di un computer tendono a sbattere le palpebre meno spesso. Di conseguenza, le loro lacrime evaporano più rapidamente.

Se si usa un computer per lavoro, puoi ridurre la secchezza battendo le palpebre più frequentemente, in questo modo gli occhi risulteranno lubrificati e questo può prevenire la secchezza e l'irritazione.

Se si riscontra ancora secchezza, usare lacrime artificiali mentre si lavora al computer è un ottimo rimedio. Inoltre, è buona norma dare ai propri occhi una pausa ogni tanto e distogliere lo sguardo ogni 20 minuti circa e sbattere le palpebre ripetutamente per bagnare nuovamente gli occhi.

4. Chirurgia laser

Alcune persone iniziano a soffrire di occhio secco dopo un intervento chirurgico di correzione della vista con il laser. Questa procedura taglia alcuni dei nervi nella cornea, facendo sì che gli occhi producano meno lacrime.

Questo tipo di occhio secco è solitamente temporaneo e si risolve dopo pochi giorni o settimane. Finché gli occhi non guariscono, è corretto utilizzare un collirio lubrificante per mantenere gli occhi umidi seguendo il consiglio di medici specializzati.

5. Menopausa

Gli ormoni possono giocare un ruolo nell'occhio secco. Alcune donne presentano i sintomi dell'occhio secco durante la gravidanza, la menopausa o mentre usano la pillola anticoncezionale.

Gli ormoni infatti stimolano la produzione di lacrime, quindi un loro squilibrio può ridurre la produzione di lacrime.

6. Carenza di vitamina A

La vitamina A è molto importante per la salute degli occhi. Alcuni alimenti ricchi di vitamina A sono uova, carote, pesce, spinaci, broccoli e peperoni. Una dieta povera di alimenti che contengono questa vitamina può portare alla secchezza oculare e ad altri disturbi della vista, come la cecità notturna.

Un esame del sangue può diagnosticare una carenza di vitamina A. È possibile anche chiedere al proprio medico di usare colliri che contengono vitamina A, anche se questi non sono comunemente usati per il trattamento dell'occhio secco.

7. Esposizione al vento

I climi freddi e l'esposizione a venti forti possono far evaporare le lacrime troppo velocemente, portando alla secchezza oculare cronica. Per proteggere gli occhi, è consigliato utilizzare un collirio lubrificante ed indossare occhiali da sole per proteggere gli occhi dal freddo e dal vento.

8. Sindrome di Sjögren

La sindrome di Sjögren è un disturbo autoimmune che fa sì che i globuli bianchi attacchino le ghiandole salivari e lacrimali, riducendo la produzione di lacrime. Il trattamento comprende colliri lubrificanti da banco e da prescrizione ma anche colliri antinfiammatori di tipo cortisonico. Quando gli occhi secchi non rispondono al collirio, il medico può raccomandare un intervento chirurgico che prevede l'inserimento di tappi di silicone nei dotti lacrimali per aiutare a preservare parte delle lacrime.

9. Altre disturbi autoimmuni

Molti disturbi autoimmuni come l'artrite, il lupus e il diabete possono causare una scarsa o insufficiente produzione di lacrime. Diagnosticare e trattare la patologia di base può aiutare a migliorare i sintomi dell'occhio secco.

10. Blefarite

La blefarite si sviluppa quando le piccole ghiandole oleose sulla palpebra interna si intasano e si infiammano. I sintomi della blefarite oltre agli occhi secchi possono portate alla formazione di scaglie oleose intorno alle ciglia. Non esiste una cura per questa condizione. Tuttavia puoi ridurre l'infiammazione applicando un impacco caldo sugli occhi chiusi per un paio di minuti e pulendo le palpebre con un detergente specifico.

Finché l'infiammazione non migliora, usa le lacrime artificiali per ridurre gli occhi secchi e il rossore. Se i sintomi non migliorano, consigliamo di consultare il proprio medico per richiedere un trattamento con colliri antibiotici.

11. Allergie

Anche le allergie possono scatenare la sindrome dell'occhio secco. Gli occhi possono apparire pruriginosi, rossi ed infiammati. Un antistaminico orale o sottoforma di gocce oculari può sicuramente ridurre questi sintomi

12. Disidratazione lieve

A volte l'occhio secco è il risultato della scarsa idratazione di una persona. Altri sintomi di disidratazione includono urina scura, mancanza di energia, vertigini, un battito cardiaco rapido e non urinare.

Aumentare l'assunzione di liquidi e bere più acqua può migliorare la disidratazione lieve e alleviare l'occhio secco cronico.

13. Bassa umidità

L'aria secca contribuisce alla secchezza oculare. Questo può accadere se c'è poca umidità in casa, o se si dorme o si lavora vicino a una presa d'aria. Cambiare la disposizione del letto o della scrivania in modo che l'aria non soffi direttamente sugli occhi può migliorare i sintomi. 

È consigliato anche utilizzare un umidificatore per umidificare l'aria e prevenire l'evaporazione delle lacrime.

14. Fumo

Anche il fumo o l'esposizione al fumo passivo possono rendere gli occhi secchi. Consigliamo di evitare gli ambienti per fumatori o, se si è fumatori, è bene prendere provvedimenti per smettere, utilizzando terapie sostitutive alla nicotina o chiedendo al medico o al farmacista quali farmaci da banco  utilizzare per smettere.

15. Lenti a contatto

L'uso a lungo termine di lenti a contatto è un altro fattore di rischio per l'occhio secco cronico. Questo perché alcune lenti ostruiscono l'ossigeno alla cornea e gli occhi non ricevono abbastanza lubrificazione. È consigliato passare agli occhiali e/o chiedere al proprio oculista delle lenti a contatto fatte specificamente per gli occhi secchi: queste lenti sono progettate per aiutare i tuoi occhi a trattenere l'umidità.

I nostri suggerimenti

Ecco alcuni nostri suggerimenti per ridurre le cause e/o i sintomi dell'occhio secco. In generale, può aiutare evitare:

  • Il fumo e il fumo passivo
  • Luoghi asciutti, compresi i deserti e gli aerei
  • Asciugacapelli o ventilatori che soffiano direttamente sul viso
  • Consigliamo inoltre di:
  • Usare gocce per gli occhi
  • Usare un umidificatore
  • Distogliere lo sguardo dal computer o dal libro ogni 20-30 minuti, per dare agli occhi una pausa.
  • Indossare occhiali o protezioni per gli occhi per bloccare il vento
  • Usare lenti a contatto destinate a persone con occhi secchi
  • Prendere farmaci prescritti sempre dal proprio medico a seconda della causa della secchezza oculare.

Quando vedere un medico

Se gli occhi risultano secchi, rossi o dolorosi per un lungo periodo di tempo, è bene parlarne con il proprio medico. Questo è importante perché gli occhi secchi possono portare a complicazioni, tra cui infezioni, infiammazioni o danni agli occhi.

Alcune pillole

Secondo una ricerca del 2019, gli integratori alimentare di acidi grassi omega-3 possono anche aiutare a migliorare i sintomi dell'occhio secco.

Inoltre, uno studio del 2020 ha scoperto che le lacrime artificiali contenenti trealosio (uno zucchero) e olio di semi di lino possono essere efficaci per trattare l'occhio secco.

In alcuni casi, si può trarre beneficio dall'inserimento di tappi nei dotti lacrimali per trattenere le lacrime negli occhi. Il tuo medico può proporre questa procedura temporanea o permanente.

  • 02/ 04/ 2021
  • Commenti: 0
Prodotti correlati
Commenti: 0
Nessun commento
Rispondi

La tua email non sarà resa pubblica*

Sezioni del blog