Spese di spedizione gratuite per ordini superiori a 49.90€

Come contrastare l'invecchiamento della pelle?

Come contrastare l'invecchiamento della pelle?

La pelle del viso è continuamente esposta ad agenti atmosferici e la sua salute dipende non solo dai prodotti che utilizziamo nella nostra skincare ma anche da ciò che assumiamo a tavola e, in generale, dallo stile di vita che conduciamo.

Per contrastare l’invecchiamento cutaneo è bene quindi tenere conto di diversi aspetti. In questo articolo cerchiamo di capire come restare giovani adottando le giuste contromisure.

Quando cominciare con i prodotti anti-age?

Molte si chiedono come è possibile prevenire la comparsa delle rughe: bene, per farlo è essenziale garantirsi la giusta elasticità cutanea, cominciando a prendersi cura della pelle con creme anti-age nei tempi giusti.

Non c’è un'età di inizio per tutte: alcune dovrebbero cominciare già tra i 20 e i 25 anni, altre possono farlo anche a 30 anni. Il tutto è correlato a diversi fattori che giocano un ruolo importante nella comparsa delle prime rughe, come:

  • la tipologia di cute;
  • la predisposizione genetica;
  • altri fattori come stress, inquinamento, smog ed esposizione al sole.

In linea generale, gran parte delle persone potrebbero tranquillamente cominciare a rifarsi a una crema antietà a partire dai 30 anni, scegliendo magari prodotti delicati. Intorno ai 40 anni, si potrà poi iniziare a rifarsi a creme antirughe caratterizzate da texture più cremose e nutrienti, dato che la pelle tenderà a diventare più secca con l'età.

Esfoliazione: l’importanza di una pelle pulita

Gli esfolianti sono essenziali per eliminare le cellule morte e trattare eventuali discromie, oltre che per preparare la pelle ai trattamenti successivi, in quanto stimolano il rinnovamento cutaneo e la sintesi di collagene ed elastina.

L’esfoliante più adatto va scelto in base al proprio tipo di pelle e alle proprie esigenze:

  • Lo scrub è un’esfoliazione meccanica delicata che rende la cute più liscia e uniforme. È indicato per cuti inspessite, grasse e impure, ma è importante non esagerare in quanto può causare un aumento della produzione di sebo (massimo una o due volte a settimana).
  • Il Gommage è uno scrub leggero, benefico per le pelli più sensibili, solitamente creato con elementi granulari a cui si mescolano principi idratanti, come oli o creme.
  • Il peeling è esfoliazione chimica che esplica un’azione più profonda e veloce. È consigliato per la cute secca, dato che non comporta lo stesso stress meccanico dello scrub. Gli alfa-idrossiacidi sono spesso presenti nei peeling ed è grazie a loro che si ottiene un’esfoliazione più rapida. Alcuni sono formulati con elementi di origine vegetale, come Bromelina e Papaina, capaci di stimolare la rimozione delle cellule morte dallo strato più superficiale della pelle e apportare luminosità all’incarnato.

L’importanza dei sieri e dell’acido ialuronico

I sieri all’acido ialuronico, elemento spesso associato al collagene, sono utili per supportare le funzioni regolatrici dell’idratazione della pelle, assicurando luminosità e tonicità. Sono essenziali per prendersi cura delle zone cutanee più esposte alla formazione di rughe, come contorno occhi e contorno labbra.

L’importanza di rifarsi a questi sieri, così come ad altri prodotti, sta nel fatto che non si può assumere acido ialuronico con l’alimentazione, sebbene una dieta ponderata possa stimolarne la produzione: a tal fine, è essenziale non farsi mancare alimenti ricchi di vitamine A, C, E, omega-3 e polifenoli, oltre che non assumere o, comunque, ridurre le porzioni di alimenti che ne ostacolano la formazione, come quelli ricchi di grassi saturi e zuccheri semplici.

La skincare per la pelle matura

Quando la propria pelle è matura, è essenziale rifarsi a prodotti con diverse proprietà, capaci di agire insieme sulle rughe e di prevenirne la formazione.

Volendo dare un ordine a ciò di cui abbiamo parlato fin qui, è essenziale cominciare con la rimozione delle cellule morte presenti sugli strati cutanei più superficiali, con uno scrub non aggressivo, almeno una volta a settimana, e l’applicazione costante di un tonico detergente delicato, la cui azione aiuta a purificare i pori e a consentire alla cute di assimilare meglio tutte i principi nutrienti e protettivi della crema viso.

Contemporaneamente, è bene ricorrere ai giusti prodotti anti-invecchiamento per combattere la formazione di rughe e inestetismi, che è spesso corroborata dal troppo freddo o dalle esposizioni prolungate al sole, che stressa la pelle e accelera il decadimento dei tessuti.

Ogni giorno, in sintesi, è essenziale:

Al mattino detergere la pelle del viso con dell'acqua e un sapone delicato: è molto indicata un’acqua micellare per rimuovere le impurità, per poi applicare il tonico al fine di chiudere i pori e, solo dopo, la crema idratante selezionata in base alla propria pelle.

La sera è essenziale struccarsi, magari grazie a un latte detergente o un'acqua micellare. Subito dopo, applicare la crema notte, più ricca rispetto a quella che si usa di giorno, dato che quando riposiamo la cute si rigenera.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure porre qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

  • 14/ 11/ 2022
  • Commenti: 0
Commenti: 0
Nessun commento
Rispondi

La tua email non sarà resa pubblica*