Insufficienza venosa, rimedi per favorire la circolazione sanguigna | Farmaciagaudiana.it

Spese di spedizione gratuite per ordini superiori a 49.90€
Insufficienza venosa, rimedi per favorire la circolazione sanguigna

Insufficienza venosa, rimedi per favorire la circolazione sanguigna 

L'insufficienza venosa è un disturbo conseguente alla difficoltà che l’organismo può avere nel far tornare il sangue venoso al cuore. È relativamente comune, soprattutto col caldo in estate, e può essere dovuta ad alterazioni patologiche delle vene (come la trombosi venosa profonda e le varici) oppure da un eccesso funzionale delle stesse, come le alterazioni dovute alla postura.

L’aumento delle temperature e l'esposizione eccessiva al sole possono acuirne i sintomi, come nel caso del ristagno di sangue venoso nelle gambe che porta a pesantezza delle stesse.

Come si presenta

Gli individui che lamentano insufficienza venosa, infatti, avvertono facilmente gonfiore e tensione a livello degli arti inferiori, con possibilità di eventi quali i crampi ai polpacci, formicolii alle gambe, ma anche iperpigmentazione della pelle, fino al presentarsi di ulcere cutanee.

Quali rimedi?

In estate è importante esporsi per gradi e con la giusta protezione al sole, mettendosi all’ombra nelle ore più calde e, se possibile, passeggiare in mare.

Se ci spostiamo con i mezzi per lavoro, o nel caso di lunghi viaggi, è meglio non trascorrere troppo tempo seduti, così come è consigliabile non accavallare le gambe e, se possibile, alzarsi spesso, bere molta acqua, e indossare calze elastiche, insieme ad abiti comodi, nei casi in cui l’insufficienza venosa è più accentuata.

Quando invece si trascorre troppo tempo in piedi è importante eseguire in maniera cadenzata un piccolo esercizio alzandosi e riabbassandosi sulle punte per corroborare la risalita del sangue dagli arti inferiori al cuore.

Se insieme all’insufficienza venosa si presentano anche varici e capillari in superficie, è necessario evitare la depilazione con cerette a caldo e non utilizzare vestiti troppo stretti o calzature con tacchi alti.

Buone pratiche

Per prevenire i disturbi circolatori in generale, è importante seguire un’alimentazione equilibrata, non fumare ed effettuare una costante, seppur moderata, attività fisica.

I flavonoidi sono altrettanto importanti per la circolazione, grazie alla loro azione tonificante per la parete venosa, e li si trova anche nella formulazione di farmaci per il trattamento delle vene varicose. Tra i cibi ricchi di questi principi ci sono agrumi, bacche, cipolle, prezzemolo, legumi, tè verde e vino rosso.

Grande importanza assume anche la riduzione del sale e l’idratazione, assumendo sempre un litro e mezzo di acqua al giorno, ed evitando gli eccessi di alcol e caffè. La verdura e la frutta di stagione, ricche di antiossidanti e di fibre, sono indispensabili per scongiurare la comparsa di episodi come la stipsi.

Altri elementi naturali efficaci sono l’ananas, la centella, il meliloto, la cicoria e il the verde, dato che corroborano il microcircolo combattendo sia la sensazione di pesantezza e gonfiore, sia i fastidiosi inestetismi conseguenti alla cattiva circolazione, come la cellulite.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

  • 28/ 06/ 2021
  • Categoria: Salute
  • Commenti: 0
Commenti: 0
Nessun commento
Rispondi

La tua email non sarà resa pubblica*