Come misurare i valori della glicemia? | farmaciagaudiana.it

Spese di spedizione gratuite per ordini superiori a 49.90€
Come misurare i valori della glicemia?

Come misurare i valori della glicemia?


Il diabete è tra le più note e diffuse malattie metaboliche la cui insorgenza è correlata all'insulina o, meglio, a una ridotta disponibilità di questo ormone, oppure dalla bassa sensibilità ad essa da parte dei tessuti bersaglio.

La riduzione di attività dell'insulina è la causa scatenante, che viene secreta dalle cellule beta del pancreas. Più nel dettaglio, il diabete può essere conseguenza di:

  • Una inferiore disponibilità di insulina: è presente meno insulina di quanta ne servirebbe all'organismo per un corretto funzionamento.
  • Un ostacolo alla normale azione dell'insulina: il corpo non riesce a far buon uso dell’insulina.
  • Entrambe le cause precedenti: l'insulina è poca e non viene sfruttata a modo dall’organismo.

Una caratteristica sempre presente nel diabete mellito è l'iperglicemia (ovvero una eccessiva concentrazione di glucosio nel sangue).

Come controllarla?

Il controllo della glicemia si esegue con il glucometro (o reflettometro), un dispositivo medico portatile che consente al paziente di esaminare da solo i propri livelli glicemici. Per utilizzare correttamente un glucometro, è necessario seguire dei passaggi, al fine di ottenere una misurazione precisa:

  • Pulire a fondo le mani prima di effettuare la misurazione.
  • Inserire la striscia reattiva nello spazio dedicato.
  • Disinfettare la parte di cute (un polpastrello) dove si effettuerà il prelievo di sangue.
  • Attendere che lo strumento sia pronto per la misurazione.
  • Pungere il polpastrello con la lancetta (pungidito) e posizionare la goccia di sangue capillare sull’estremità della striscia reattiva.
  • Inserire la striscia nel glucometro e attendere i risultati.
  • Attendere il segnale acustico che indica l’avvenuta misurazione.

Valori di riferimento e interpretazione dei risultati

Di seguito vediamo insieme quali sono i valori di riferimento e come bisogna interpretare i risultati della misurazione della glicemia:

  • glicemia a digiuno: in questi casi il valore normale è tra 65-100 mg/dl, mentre si parla di iperglicemia per valori tra 100 e 126 mg/dl e di diabete per valori superiori o uguali a 126 mg/dl.
  • OGTT ossia la curva glicemica: serve per valutare la glicemia a digiuno, a 1 ora e a 2 ore dal primo esame. Viene ritenuto sospetto quando il valore è compreso tra i 140-200 mg/dl, mentre se inferiore è considerato nei parametri di normalità, mentre si parla di diabete se la glicemia a 2 ore dal pasto è superiore o uguale a 200 mg/dl.

In breve, un valore glicemico che supera i 200 mg/dl indipendentemente dal momento in cui viene fatto il test, è sintomo di malattia diabetica. Mentre un valore inferiore ai 60 mg/dl è indice di ipoglicemia.

Prodotti utili

Iris Evo D

Strisce reattive per la misurazione della glicemia, estremamente affidabili grazie alla loro tecnologia che rileva sempre risultati accurati con qualsiasi cambio di temperatura utilizzando ben 40 curve di calibrazione. Da poter reperire insieme alle Lancette Pungidito, per l'autocontrollo della glicemia capillare.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

  • 25/ 05/ 2021
  • Categoria: Salute
  • Commenti: 0
Prodotti correlati
Commenti: 0
Nessun commento
Rispondi

La tua email non sarà resa pubblica*