Dolori muscolari: è meglio curarli con il caldo o con il freddo?

Spese di spedizione gratuite per ordini superiori a 49.90€
Dolori muscolari: è meglio curarli con il caldo o con il freddo?

Quante volte abbiamo accusato un dolore muscolare e non eravamo in grado di capire se c’era bisogno di un impacco di ghiaccio o di una borsa d’acqua calda.

In generale, il ghiaccio è vasocostrittore, per cui riduce il dolore acuto, porta sollievo all’infiammazione e argina la comparsa di lividi. Il caldo aumenta il flusso sanguigno, rilassa i muscoli rigidi e porta sollievo alle giunture doloranti.

Volendo operare delle differenze a grandi linee:

Per le cefalee: impacchi freddi sulla fronte, gli occhi e le tempie danno manforte nel diminuire le pulsazioni, mentre un panno caldo può essere utile per ridurre gli spasmi del collo che portano al mal di testa.

Per le lesioni sportive: il ghiaccio è preferibile per i dolori acuti, infiammazioni e rigonfiamenti. Il caldo agevola il processo infiammatorio. Il calore umido (una doccia calda) può essere un buon metodo per sciogliere i muscoli prima di un’attività fisica o di stretching.


Quando curare con il caldo

Il caldo è indicato per contratture, artrosi, dolore cronico, insufficienza circolatoria e rigidità muscolare.

I dolori conseguenti a tensione muscolare sono generati dalla contrazione dei muscoli, come nel caso di spasmi e crampi, e possono essere causati da stress, posture e movimenti scorretti. Possono interessare diverse parti del corpo come la schiena, il collo, i polpacci, ma possono portare anche a cefalee se il dolore ha origine dalla contrazione dei muscoli di collo e spalle.

Il caldo dovrebbe essere applicato nella zona di massimo dolore e tenuto per almeno 20-30 minuti ad ogni applicazione.


Quando curare con il freddo

Il freddo è utile se applicato dopo un trauma da caduta o una lesione, nel caso di uno strappo muscolare, al fine di ridurre il versamento o l’ematoma del trauma acuto.

La terapia del freddo è utile anche quando si presenta una forte infiammazione, in quanto rallenta velocemente il flusso sanguigno, alleviando il dolore nella zona interessata e l’edema, andando ad attenuare il rossore e il gonfiore.

Le zone più soggette a infiammazioni e traumi sono tendini e articolazioni, quindi la terapia del freddo è utile per trattare muscoli come quelli della cuffia dei rotatori della spalla.


Consigli

Sia il freddo che il caldo possono avere effetti negativi se adoperati in maniera impropria. Il calore può peggiorare un’infiammazione e il ghiaccio può fare lo stesso con i sintomi conseguenti a rigidità e contratture. È importante essere cauti nell’applicare il ghiaccio per i dolori muscolari perché il rischio che il ghiaccio allunghi i tempi di guarigione è elevato.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

  • 22/ 10/ 2021
  • Categoria: Benessere
  • Commenti: 0
Commenti: 0
Nessun commento
Rispondi

La tua email non sarà resa pubblica*