Cuffie, auricolari e problemi di udito | farmaciagaudiana.it

Spese di spedizione gratuite per ordini superiori a 49.90€
Cuffie, auricolari e problemi di udito

Cuffie, auricolari e problemi di udito

In base ad alcuni studi, c’è un vero rischio legato all’utilizzo eccessivo di cuffie auricolari, specialmente tra gli adolescenti. Le ricerche dicono che circa 10 milioni di persone sono a rischio sordità proprio a causa dell’uso errato di cuffie e auricolari, ovvero circa il 10% delle persone che ascoltano musica in questo modo ogni giorno.

Infatti, lo studio è stato avviato proprio perché si stava registrando un aumento del numero dei giovani con problemi uditivi. Limitare l'utilizzo e ridurre il volume sono le uniche vie accettabili per evitare danni.

Come nascono i disturbi e i loro sintomi

I comportamenti che portano stress all'apparato uditivo sono diversi: sicuramente l’utilizzo prolungato, quotidiano e ad alto volume di cuffie auricolari può causare veri e propri danni, anche  permanenti.

Sono aumentati, infatti, i traumi acustici derivanti da stress uditivo: le persone interessate lamentano sintomi quali:

  • ronzii;
  • ottundimento auricolare: una sensazione di pressione nell'orecchio causata da un’infiammazione del timpano o del canale uditivo;
  • un udito

Tali sintomi si sono presentati per alcuni pazienti temporaneamente, ma in altri sono diventati permanenti, anche perché non diagnosticati in tempo.

Cosa fare per non danneggiare l’udito

In buona parte dei casi è il volume delle cuffie il principale indiziato: per isolarsi dai rumori esterni viene aumentato, e se ci si trova in città o in metro, spesso si superano gli 80-100 decibel. Quindi, bisogna sicuramente dosare l’uso delle cuffie, diversi otorini consigliano la regola del 60: musica di intensità non maggiore di 60 decibel e per non più di 60 minuti al giorno.

Gli auricolari e le cuffiette che vanno direttamente apposti nel padiglione auricolare, possono essere più dannosi per il timpano, dato che l’erogazione del suono è, per alcuni modelli, quasi totale contatto con la membrana. È sempre meglio utilizzare le cuffie esterne rispetto quelle auricolari: il suono che parte da una cuffia esterna è più dolce e meno traumatico sulla membrana del timpano.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

La corretta igiene dell'orecchio può comunque aiutare a prevenire infezioni e tappi di cerume. Dai un occhio alla selezione dei prodotti scelta dai nostri farmacisti per l'igiene delle orecchie!
  • 30/ 12/ 2020
  • Categoria: Salute
  • Commenti: 0
Commenti: 0
Nessun commento
Rispondi

La tua email non sarà resa pubblica*