Il difficile rapporto tra FANS ed ASMA | farmaciagaudiana.it

Spese di spedizione gratuite per ordini superiori a 49.90€
Il difficile rapporto tra FANS ed ASMA

Il difficile rapporto tra FANS ed ASMA

I FANS (Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei) sono ben noti alla maggior parte delle persone e da anni in commercio, acquistabili spesso senza ricetta medica, dato che, in condizioni di salute normali, non rappresentano pericoli per la salute.

Nei pazienti asmatici, in realtà, anche questi farmaci, generalmente sicuri, possono essere fonte di effetti collaterali: tra questi, i farmaci per i quali bisogna porre più attenzione sono gli analgesici. Secondo alcune ricerche, questi farmaci potrebbero causare reazioni a una fetta di popolazione asmatica che va dal 5 al 26% (più di rado nei bimbi), tra cui:

  • manifestazioni di rinite acuta con starnuti;
  • senso di ostruzione nasale con muco fluido e trasparente;
  • crisi asmatiche in soggetti asmatici predisposti (affetti da asma grave spesso poco responsiva ai cortisonici).

L'acido acetilsalicilico (aspirina) e i FANS, in alcuni soggetti possono quindi causare il restringimento del diametro dei bronchi (broncospasmo), specialmente in quelli predisposti, e gli asmatici fanno parte per definizione di questa categoria a rischio. Il paracetamolo (come, per esempio, la Tachipirina o l’Efferalgan), un farmaco analgesico-antipiretico, rappresenta l'alternativa più sicura.

Inoltre, pare che anche i preparati topici (gel, creme pomate) a causa del possibile assorbimento sistemico del farmaco, possono sortire effetti indesiderati negli asmatici e nelle persone con pregresse reazioni di ipersensibilità ai FANS.

Leggere sempre il foglietto illustrativo

Molte persone tendono ad acquistare farmaci e ad assumerli senza curarsi troppo della lettura del foglietto illustrativo: nulla di più sbagliato. Se si va a indagare ogni qual volta stiamo per assumere un medicinale, si può scoprie come, per esempio, nel foglietto illustrativo di molti antistaminici, l'asma viene riportata tra gli effetti collaterali principali, a causa del fatto che questi farmaci tendono a rendere più dense le secrezioni bronchiali, con conseguente formazione di tappi di muco, che potrebbero causare una crisi di asma.

Ci teniamo a precisare che, in genere, questi ultimi casi sono comunque abbastanza rari: in diversi soggetti asmatici nei quali si manifesta la rinite allergica stagionale, infatti, l'uso degli antistaminici non è solitamente accompagnato dalla comparsa di effetti collaterali lampanti.

Scopri quali possono essere i prodotti per combattere l'allergia stagionale adatti a te

L’importante è conoscere sempre il proprio stato di salute e informarsi e sapere cosa si sta assumendo.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

  • 03/ 12/ 2020
  • Categoria: Salute
  • Commenti: 0
Commenti: 0
Nessun commento
Rispondi

La tua email non sarà resa pubblica*