Spese di spedizione gratuite per ordini superiori a 49.90€

Che cos'è l'anemia da carenza di ferro? | FarmaciaGaudiana.it

Che cos'è l'anemia da carenza di ferro?

INDICE:


Questo articolo è stato corretto e revisionato dal Dottor Carmine Pezzullo

Che cos'è l'anemia da carenza di ferro?

L'anemia si verifica quando il livello di emoglobina nei globuli rossi (RBC) è ridotto. L'emoglobina è la proteina contenuta negli RBC responsabile del trasporto di ossigeno ai tessuti.

L'anemia da carenza di ferro è il tipo di anemia più comune. Si verifica quando l'organismo non dispone di una quantità sufficiente di ferro, necessario per la produzione di emoglobina. Quando non c'è abbastanza ferro nel sangue, il resto del corpo non può ricevere la quantità di ossigeno necessaria.

Sebbene questo problema sia comune, molte persone non sanno di avere un'anemia da carenza di ferro. È possibile avvertire i sintomi per anni senza conoscerne la causa.

Nelle donne in età fertile, una causa comune di anemia da carenza di ferro è la perdita di ferro nel sangue dovuta a mestruazioni abbondanti o alla gravidanza. Anche una dieta scorretta o alcune malattie intestinali che influenzano l'assorbimento del ferro da parte dell'organismo possono causare anemia da carenza di ferro.

In questo articolo esamineremo più da vicino i sintomi e le cause della carenza di ferro e come trattare questa malattia.

Quali sono i sintomi dell'anemia da carenza di ferro? 

I sintomi dell'anemia da carenza di ferro possono essere lievi all'inizio, e si può anche non notarli, la maggior parte delle persone si accorge di avere un'anemia lieve solo dopo aver effettuato un esame del sangue di routine.

I sintomi dell'anemia da carenza di ferro, da moderata a grave, possono comprendere :

  • stanchezza generale
  • debolezza
  • pelle pallida
  • respiro corto
  • vertigini
  • strane voglie di mangiare oggetti privi di valore nutrizionale
  • formicolio o sensazione di strisciamento nelle gambe
  • gonfiore o indolenzimento della lingua
  • mani e piedi freddi
  • battito cardiaco accelerato o irregolare
  • unghie fragili
  • mal di testa

Quali sono le cause dell'anemia da carenza di ferro?

Secondo l'Istituto Superiore di Sanità , la carenza di ferro è la causa più comune di anemia. Le ragioni per cui una persona può avere una carenza di ferro sono molteplici. Tra questi vi sono:

  • donne in età fertile
  • donne in gravidanza
  • persone con una dieta povera
  • persone che donano sangue frequentemente
  • neonati e bambini, in particolare quelli nati prematuri o che stanno vivendo un periodo di crescita
  • i vegetariani che non sostituiscono la carne con un altro alimento ricco di ferro
  • adolescenti che hanno un maggior fabbisogno di ferro nei periodi di rapida crescita
  • adulti di età superiore ai 65 anni
  • persone esposte al piombo nell'ambiente o nell'acqua

Assunzione inadeguata di ferro

Mangiare troppo poco ferro per un periodo di tempo prolungato può causare una carenza nell'organismo. Alimenti come la carne, le uova e alcune verdure a foglia verde sono ricchi di ferro. Poiché il ferro è essenziale durante i periodi di rapida crescita e sviluppo, le donne in gravidanza e i bambini piccoli possono avere bisogno di una maggiore quantità di alimenti ricchi di ferro nella loro dieta e di integratori di Ferro e Sali minerali.

Gravidanza o perdita di sangue dovuta alle mestruazioni

Il forte sanguinamento mestruale è una causa comune di anemia da carenza di ferro nelle donne in età fertile. Lo stesso vale per la gravidanza, perché in questo periodo il corpo ha bisogno di più ferro per creare ossigeno sufficiente per il bambino.

Emorragia interna

Alcune condizioni mediche possono causare emorragie interne, che possono portare all'anemia da carenza di ferro. Ne sono un esempio l'ulcera gastrica, i polipi nel colon o nell'intestino o il cancro del colon. Anche l'uso regolare di alcuni antidolorifici, come l'aspirina, può provocare emorragie nello stomaco.

Incapacità di assorbire il ferro

Alcuni disturbi o interventi chirurgici che interessano l'intestino possono interferire con l'assorbimento del ferro da parte dell'organismo. Anche se la dieta contiene una quantità sufficiente di ferro, la celiachia o gli interventi chirurgici all'intestino, come il bypass gastrico, possono limitare la quantità di ferro assorbita dall'organismo.

Endometriosi

Se soffrite di endometriosi, potreste avere forti perdite di sangue durante le mestruazioni. È possibile che non ci si accorga di avere l'endometriosi perché si manifesta in modo nascosto nella zona addominale o pelvica, al di fuori dell'utero.

Genetica 

Alcune patologie, come la celiachia, che possono rendere difficile l'assorbimento di una quantità sufficiente di ferro, si trasmettono per via familiare. Esistono anche condizioni o mutazioni genetiche che possono aggravare il problema. Una di queste è la mutazione TMRPSS6.

Questa mutazione fa sì che il corpo produca troppa epcidina. L'epcidina è un ormone che può bloccare l'assorbimento del ferro da parte dell'intestino.

Altre condizioni genetiche possono contribuire all'anemia causando emorragie anomale. Ne sono un esempio la malattia di Von Willebrand e l'emofilia.

la carenza di ferro è un problema molto comune e causa stanchezza, mal di testa e mani fredde

Quali sono i fattori di rischio dell'anemia da carenza di ferro?

L'anemia è una condizione comune e può verificarsi sia negli uomini che nelle donne di qualsiasi età e di qualsiasi gruppo etnico. Alcune persone possono essere più a rischio di altre di anemia da carenza di ferro, tra cui:

  • atleti di alto livello e di resistenza, come i maratoneti
  • donne in età fertile
  • donne in gravidanza
  • persone con una dieta povera
  • persone che donano sangue frequentemente
  • neonati e bambini, in particolare quelli nati prematuri o che stanno vivendo un periodo di crescita
  • i vegetariani che non sostituiscono la carne con un altro alimento ricco di ferro
  • adolescenti che hanno un maggior fabbisogno di ferro nei periodi di rapida crescita
  • adulti di età superiore ai 65 anni
  • persone esposte al piombo nell'ambiente o nell'acqua

Se siete a rischio di anemia da carenza di ferro, parlate con un medico per stabilire se le analisi del sangue o le modifiche alla dieta possono esservi utili.

Se solo la dieta non basta a sopperire la carenza di ferro, esistono tantissimi integratori di ferro sucrosomiale, uno dei più conosciuti è Sideral Oro che oltre al ferro contiene le Vitamine B e C.

Perché l'anemia da carenza di ferro è più comune nelle donne? 

La gravidanza, i forti sanguinamenti mestruali, l'endometriosi e i fibromi uterini sono tutti motivi per cui le donne hanno maggiori probabilità di soffrire di anemia da carenza di ferro.

L'emorragia mestruale abbondante si verifica quando una donna sanguina più a lungo del normale durante le mestruazioni. Secondo il Centers for Disease Control and Prevention il sanguinamento mestruale tipico dura da 4 a 5 giorni e la quantità di sangue perso varia da 2 a 3 cucchiai.

Le donne con sanguinamento mestruale eccessivo sanguinano in genere per più di 7 giorni e perdono il doppio del sangue rispetto al normale.

Un'ecografia pelvica può aiutare il medico a ricercare la fonte del sanguinamento eccessivo durante le mestruazioni, come i fibromi. Come l'anemia da carenza di ferro, i fibromi uterini spesso non causano sintomi e si verificano quando i tumori muscolari crescono nell'utero.

Anche se di solito non sono cancerosi, i fibromi possono causare un forte sanguinamento mestruale che può portare all'anemia da carenza di ferro.

Come viene diagnosticata l'anemia da carenza di ferro? 

Il medico può diagnosticare l'anemia con esami del sangue, in particolare l’Emocromo completo (CBC). L'emocromo completo (CBC) è di solito il primo esame che il medico effettua e misura la quantità di componenti cellulari o legati alle cellule presenti nel sangue, tra cui:

  1. globuli rossi (RBC)
  2. globuli bianchi (WBC)
  3. emoglobina
  4. ematocrito
  5. piastrine

L'emocromo fornisce informazioni sul sangue utili per la diagnosi dell'anemia da carenza di ferro. Queste informazioni comprendono :

  • il livello di ematocrito, ovvero la percentuale del volume del sangue costituita da RBC
  • il livello di emoglobina
  • le dimensioni degli RBC



Intervallo normale di ematocrito
Intervallo normale di emoglobina
Donne adulte
34,9 - 44,5%
12,0 - 15,5 grammi per decilitro
Uomini adulti
38,8-50%
13,5-17,5 grammi per decilitro


Nell'anemia da carenza di ferro, i livelli di ematocrito e di emoglobina sono bassi. Inoltre, le dimensioni dei globuli rossi sono solitamente più piccole del normale.

L'esame emocromocitometrico viene spesso eseguito nell'ambito di un esame fisico di routine. È un buon indicatore dello stato di salute generale di una persona. Può anche essere eseguito di routine prima di un intervento chirurgico. Questo esame è utile per diagnosticare questo tipo di anemia perché la maggior parte delle persone che hanno una carenza di ferro non se ne rendono conto.

Altri esami

L'anemia può di solito essere confermata con un esame emocromocitometrico. Il medico potrebbe ordinare altri esami del sangue per determinare la gravità dell'anemia e aiutare a stabilire i trattamenti. Può anche esaminare il sangue al microscopio. Questi esami del sangue forniranno informazioni, tra cui:

  • il livello di ferro nel sangue
  • le dimensioni e il colore degli RBC (gli RBC sono pallidi se sono carenti di ferro)
  • il livello di ferritina
  • la capacità totale di legare il ferro (TIBC).

La ferritina è una proteina che aiuta a immagazzinare il ferro nel corpo. Bassi livelli di ferritina indicano una scarsa capacità di immagazzinare il ferro. Il test TIBC serve a valutare la quantità di transferrina che trasporta il ferro. La transferrina è una proteina che trasporta il ferro.

Alcuni kit di analisi da utilizzare a casa possono controllare i livelli di ferro, ferritina e TIBC.

Test per le emorragie interne

Se il medico teme che l'anemia sia causata da un'emorragia interna, potrebbero essere necessari altri esami. Uno di questi esami è il test dell'occulto fecale, per verificare la presenza di sangue nelle feci. La presenza di sangue nelle feci può indicare un'emorragia intestinale.

Il medico può anche eseguire un'endoscopia, in cui utilizza una piccola telecamera su un tubo flessibile per visualizzare il rivestimento del tratto gastrointestinale. Ecco i due tipi:

  • Un esame EGD, detto anche endoscopia gastrointestinale superiore, consente al medico di esaminare il rivestimento dell'esofago, dello stomaco e della parte superiore dell'intestino tenue.
  • La colonscopia, detta anche endoscopia gastrointestinale inferiore, consente al medico di esaminare il rivestimento del colon, che è la parte inferiore dell'intestino crasso.

Questi esami possono aiutare a identificare le fonti di sanguinamento gastrointestinale.

Quali sono le complicazioni per la salute dell'anemia da carenza di ferro?

La maggior parte dei casi di anemia da carenza di ferro è lieve e non causa complicazioni. Di solito la condizione può essere corretta facilmente. Tuttavia, se l'anemia o la carenza di ferro non viene trattata, può portare ad altri problemi di salute. Questi includono :

Battito cardiaco rapido o irregolare 

Quando si è anemici, il cuore deve pompare più sangue per compensare la scarsa quantità di ossigeno. Questo può portare a un battito cardiaco irregolare. Nei casi più gravi, può portare a un'insufficienza cardiaca o a un ingrossamento del cuore.

Complicazioni in gravidanza

Nei casi più gravi di carenza di ferro, il bambino può nascere prematuro o con un basso peso alla nascita. La maggior parte delle donne in gravidanza assume integratori di ferro nell'ambito delle cure prenatali per evitare che ciò accada.

Ritardo nella crescita di neonati e bambini

I neonati e i bambini che presentano una grave carenza di ferro possono subire ritardi nella crescita e nello sviluppo. Possono anche essere più soggetti a infezioni.

l'anemia da carenza di ferro può essere combattuta con integratori di ferro sucrosomiale

Come viene trattata l'anemia da carenza di ferro?

Il modo in cui viene trattata l'anemia da carenza di ferro dipende dalla gravità del problema e dalle cause che lo hanno determinato. La maggior parte delle forme di questa patologia comporta una carenza di ferro nella dieta o problemi di assorbimento da parte dell'organismo del ferro assunto. Di seguito sono riportate alcune opzioni di trattamento.

1.Integratori di ferro

Le compresse di ferro possono aiutare a ripristinare i livelli di ferro nel corpo. Se possibile, è consigliabile assumere le compresse di ferro a stomaco vuoto, per favorire un migliore assorbimento da parte dell'organismo. Se danno fastidio allo stomaco, è possibile assumerle durante i pasti. Potrebbe essere necessario assumere gli integratori per diversi mesi, che in alcuni casi possono causare stitichezza o feci nere.

2.Dieta 

Una dieta che includa i seguenti alimenti può aiutare a trattare o prevenire la carenza di ferro:

  • carne rossa
  • verdure a foglia verde scuro
  • frutta secca
  • noci
  • cereali arricchiti di ferro

Inoltre, la vitamina C può aiutare l'organismo ad assorbire il ferro. Se si assumono compresse di ferro, il medico potrebbe suggerire di assumere le compresse insieme a una fonte di vitamina C, come un bicchiere di succo d'arancia o di agrumi.

Potrebbe anche essere necessario considerare gli alimenti o le bevande che possono abbassare i livelli di ferro o ridurne l'assorbimento, come il tè nero. 

3.Trattare la causa di fondo dell'emorragia

Gli integratori di ferro non sono molto utili se il sanguinamento in eccesso è la causa della carenza. Il medico può prescrivere la pillola anticoncezionale alle donne che hanno mestruazioni abbondanti. Questo può ridurre la quantità di sanguinamento mestruale mensile.

Se l'emorragia è causata da una ferita, una lacerazione o un altro problema interno, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico per arrestare l'emorragia.

Nei casi più gravi, una trasfusione di globuli rossi o di ferro per via endovenosa può sostituire rapidamente il ferro e la perdita di sangue.

Come prevenire l'anemia da carenza di ferro

Quando è causata da un apporto inadeguato di ferro, l'anemia da carenza di ferro può essere prevenuta con una dieta ricca di alimenti ricchi di ferro e vitamina C. Le madri dovrebbero nutrire i loro bambini con latte materno o con latte artificiale arricchito di ferro. Gli alimenti ricchi di ferro e di vitamina C sono:

  • carne, come agnello, maiale, pollo e manzo
  • fagioli
  • semi di zucca e di zucca
  • verdure a foglia, come gli spinaci
  • uvetta e altra frutta secca
  • uova
  • frutti di mare, come vongole, sardine, gamberi e ostriche
  • cereali secchi e istantanei fortificati con ferro
  • frutta come arance, pompelmi, fragole, kiwi, guaiave, papaie, ananas, meloni e manghi
  • broccoli
  • peperoni rossi e verdi
  • cavoletti di Bruxelles
  • cavolfiore
  • pomodori
  • verdure a foglia

Conclusioni

L'anemia da carenza di ferro è il tipo di anemia più comune. Si verifica quando il corpo non ha abbastanza ferro. Tra le possibili cause vi sono il consumo insufficiente di alimenti ricchi di ferro, la perdita di sangue dovuta alle mestruazioni e l'incapacità di assorbire il ferro.

Se sospettate di avere una carenza di ferro, rivolgetevi a un medico. Il medico può diagnosticare l'anemia con esami del sangue.

Non cercate di diagnosticare e trattare l'anemia da carenza di ferro da soli. Potreste ritrovarvi con una quantità eccessiva di ferro nel sangue che può causare altre condizioni di salute, tra cui costipazione e persino danni al fegato.

  • 31/ 05/ 2022
  • Commenti: 0
Articoli correlati
29.04.2020
Alimentazione in gravidanza: perché è importante?
22.11.2021
Quali sono gli alimenti ricchi di ferro?
Commenti: 0
Nessun commento
Rispondi

La tua email non sarà resa pubblica*