Eritemi

Un eritema consiste nell’arrossamento della pelle in un’area ben definita del corpo, di grandezza variabile, che non va via col passare del tempo e ha contorni più o meno regolari; in genere è accompagnato da prurito e gonfiore e, in alcuni casi da bollicine traslucide, pustole o desquamazione.

È un disturbo comune che colpisce soprattutto gli individui con pelle chiara e ce ne sono diversi tipi; tra i più comuni quello multiforme, quello nodoso e il più conosciuto, ossia l’eritema solare.

Cause

È una patologia dermatologica che si manifesta a causa di diversi disturbi che afferiscono all’epidermide, ma può anche essere conseguenza di malattie che interessano tutto l’organismo, come nei casi di intossicazione alimentare o per la somministrazione di determinati farmaci, oppure ancora, a causa di malattie esantematiche (rosolia, morbillo, varicella), sotto forma di rash cutaneo.

In base al tipo di eritema, ci sono diverse cause che concorrono alla sua formazione:

  • Eritema multiforme: può essere conseguenza della contrazione del virus dell’herpes simplex o dall’eventuale somministrazione di farmaci quali la penicillina, i sulfamidici, farmaci anti-infiammatori non steroidei e farmaci anti-febbrili.
  • Eritema nodoso: deve spesso la sua comparsa a infezioni come la mononucleosi, patologie del tessuto connettivo come il lupus, la colite ulcerosa, morbo di Crohn, in seguito all’assunzione di farmaci come la pillola anticoncezionale e droghe, ma anche da una gravidanza.
  • L’eritema più diffuso è quello solare, causato da un’esposizione eccessiva ai raggi solari, soprattutto gli UVB, tipici della stagione estiva, possono essere estremamente nocivi, specialmente per la pelle dei più piccoli. Si presenta da subito con arrossamento cutaneo, seguito da prurito, bruciore, edema, gonfiore e, dopo poco tempo, vescicole.

Rimedi

Per curare l’eritema è fondamentale conoscere l’esatta causa che ha portato alla sua manifestazione. Nei casi più lievi non c’è necessità di trattare in alcun modo l’eritema che andrà via da solo, nei casi più acuti potrebbe essere utile un trattamento farmacologico e il riposo.

Se ne possono sicuramente curare i sintomi, per quel che riguarda il prurito si possono utilizzare degli antistaminici dedicati, mentre nei casi di infezione potrebbero dar manforte gli antibiotici. Si può anche trattare la pelle con creme all’ossido di zinco e magnesio silicato che hanno proprietà astringenti e antiprurito. Si consiglia di utilizzare creme cortisoniche solo in casi estremi e per poco tempo.

Per l’eritema solare è bene abbassare la temperatura dell’area di pelle interessata, bagnandola con acqua fredda ma senza utilizzare il ghiaccio.

Si raccomanda di evitare spray anestetici alla benzocaina.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure semplicemente porre qualche domanda, contattaci. Il team di Farmacia Gaudiana è a tua totale disposizione.

Categorie