Colon irritabile

Il colon è quella sezione di intestino che funge da tramite tra il tenue e il retto. Il suo compito è quello di assorbire acqua e sali minerali col fine di non lasciare che siano espletate attraverso le feci.

Il colon irritabile è considerata in medicina una sindrome, i cui sintomi sono molto complicati e sono soggetti a cambiare di caso in caso, anche nello stesso individuo. I sintomi più indicativi sono:

  • Dolore addominale;
  • Diarrea frequente;
  • Gonfiore addominale, meteorismo, nausea;
  • Difficoltà a urinare.

Cause

Anche se non è stata ancora individuata un’unica causa specifica per questa sindrome, possiamo dire con certezza che ci sono degli alimenti che possono facilitare il suo manifestarsi, come il grano, il latte, la cioccolata e la caffeina, ma soprattutto lo stress e un sistema immunitario debole possono predisporre l’individuo al presentarsi di questo disturbo. Infatti, la superficie interna del colon è cosparsa di terminazioni nervose che avvertono lo stress ed è, al tempo stesso, regolata dal sistema immunitario, il cui compito è quello di monitorare la tolleranza alle sostanze assunte. Quando si soffre di colon irritabile, queste funzioni non vengono svolte in maniera efficace.

Si parla a volte di sindrome del colon irritabile post-infettiva, quando è causata da una infezione batterica, tipo gastroenterite.

Rimedi

Quelli che seguono sono consigli tesi ad alleviare i sintomi generati dalla sindrome del colon irritabile, dato che è arduo parlare di rimedi che lo prevengono, non essendo ancora a conoscenza delle cause specifiche.

Tra le buone pratiche che seguono, potrete trovare diverse soluzioni che possono alleviare o curare molti disturbi relativi a tutto l’apparato gastro-intestinale:

  • l’olio essenziale di menta, antispastico naturale, in caso di contrazioni;
  • ridurre l’assunzione di legumi, cavoli, latticini, fritture, quando si avverte dolore;
  • in caso di stipsi (stitichezza), le sostanze utili possono essere il glucomannano, lo psillio e l’agar;
  • integrare le fibre nella propria alimentazione con frutta, verdura e cibi integrali;
  • bere sempre almeno 1,5 litri di acqua al giorno (questo lo consigliamo anche in stato di piena salute);
  • al fine di ridurre l’infiammazione, le tisane a base di malva, altea, liquirizia, anice, ginepro e semi di finocchio, sono un vero toccasana.

Uno stile di vita sano, che prevede anche un minimo di attività fisica moderata e costante, è il consiglio che sentiamo di darvi, non solo per l’intestino, ma per la vostra salute in generale.

Esistono anche prodotti che possono dare manforte all’intestino, come gli integratori alimentari di fermenti lattici vivi, il cui apporto di probiotici, come il Lactobacillus casei DG, è indicato nel ripristino della flora batterica intestinale.

Se hai dubbi oppure vuoi approfondire l’argomento, contattaci. Il team di Farmacia Gaudiana è a tua completa disposizione.

Categorie