Difficoltà di concentrazione

La concentrazione è quella funzione psichica che regola l'attività cerebrale cosciente sugli stimoli, gli elementi o gli aspetti di una data situazione in corso. Essa è molto variabile e può variare in base alle condizioni ambientali, all'umore, alla quantità di stress e, in ultimo, all'età.

La difficoltà di concentrazione è una modifica di questa attività cerebrale e si presenta, in genere, nei casi di cali di motivazione e interesse riguardo gli oggetti o gli argomenti affrontati. Tale sintomo può avere diversi fattori scatenanti e può essere legato ad altri disturbi, quali la perdita di memoria a breve termine e l’incapacità o la difficoltà ad elaborare concetti in modo chiaro.

Cause

Come detto in precedenza, la difficoltà di concentrazione può manifestarsi a causa di diversi disturbi, tra essi troviamo:

  • depressione e ansia;
  • anemia;
  • patologie neurologiche (morbo di Alzheimer, per citarne uno);
  • poco riposo;
  • stress.

Può essere conseguente anche all’abuso di alcol e all'uso di droghe pesanti (eroina e cocaina) che spesso causano danni cerebrali permanenti.

Alcuni farmaci, come gli ansiolitici, possono portare difficoltà di concentrazione come loro effetto collaterale.

Rimedi

Per permettere al cervello di sfruttare al massimo le proprie capacità ed energie, bisogna, in primis, tenerlo ben ossigenato, aspetto che può essere curato con un’alimentazione corretta. A tale proposito, vi elenchiamo alcune buone pratiche da adottare per migliorare la propria capacità di concentrazione attraverso ciò che si mangia:

  • preferire alimenti ricchi di grassi insaturi (pesce, olio d’oliva, noci, nocciole, mandorle);
  • diminuire l’assunzione di grassi saturi (carni rosse, formaggi e altre proteine animali);
  • consumare più alimenti fibrosi e di ricchi di vitamine, soprattutto quelle del gruppo B che svolgono un’azione protettiva nei confronti di tutto il sistema nervoso e sono ottime per prevenire e rallentare l’invecchiamento cerebrale;
  • integrare l’acido folico (soprattutto per gli anziani) dato che mantiene il cervello attivo supportandone le funzionalità. Esso è presente nelle noci, nei fagioli, negli spinaci e in tutte le verdure a foglia verde.

Altri alimenti ottimi per supportare le funzioni cerebrali e la memoria sono la curcuma, gli anacardi, le mandorle, i cereali integrali, i frutti rossi e tutti gli alimenti ricchi di Omega 3 (pesce e semi di lino).

Se hai domande e vuoi approfondire l’argomento, contattaci. Il team di Farmacia Gaudiana è a tua totale disposizione.

Categorie