Forfora

La forfora è un disturbo che interessa il cuoio capelluto e può manifestarsi in maniera secca o grassa. I sintomi sono, solitamente, prurito e desquamazione della pelle nell’area della testa. Il problema tende a manifestarsi spesso in età adolescenziale e può restare, soprattutto se non trattato, fino a quella adulta. Il noto “effetto neve” che si presenta sulla testa e sulle spalle è causato dal fatto che la forfora è causata dalla sovrapposizione di cellule morte desquamatesi dall’epidermide, come scaglie lamellari che si staccano e causano tale inestetismo.

Inoltre, il prurito e il conseguente bisogno di grattarsi, insieme all’azione sfibrante della forfora, tende a far cadere i capelli.

Gli uomini sono più predisposti, in quanto, anche a causa dei loro ormoni, producono più sebo.

Cause

Le principali cause della formazione di forfora, sono di diversa matrice:

  • Scarsa cura e igiene dei capelli;
  • dermatite seborroica, in alcuni casi colpisce anche le sopracciglia;
  • secchezza della pelle;
  • psoriasi, che porta ad un accumulamento delle cellule morte della pelle;
  • eczema e dermatite da contatto, che causano desquamazione e prurito.

Rimedi

La stragrande maggioranza dei rimedi contro la forfora comportano l’utilizzo di determinati shampoo, che si classificano a seconda al principio attivo in essi presente: zinco piritione, acido salicilico, solfuro di selenio, catrame di carbone, chetoconazolo. Essi vanno applicati quando ci si lava i capelli su base quotidiana, o al massimo ogni due giorni, fino a quando la produzione di forfora non è diminuita, per poi usarli al massimo due volte a settimana.

Come la stragrande maggioranza dei disturbi che intaccano la pelle, adottare uno stile di vita adeguato è sicuramente la base da cui partire per contrastare il disturbo, nonché molto utile a prevenirlo, quindi è importante:

  • evitare lo stress;
  • lavarsi i capelli in maniera cadenzata e con prodotti delicati;
  • seguire una alimentazione ricca di frutta, verdura e pesce;
  • limitare il consumo di alcol;
  • limitare gli alimenti iperlipidici, come i formaggi grassi;
  • ridurre l’uso di gel, lacche o mousse, che possono irritare il cuoio capelluto;

Se hai domande e vuoi approfondire l’argomento, contattaci. Il team di Farmacia Gaudiana è a tua totale disposizione.

Categorie