Colesterolo

L’ipercolesterolemia è una condizione che si verifica quando il colesterolo è presente in quantità eccessive nel nostro sangue, ed è un vero e proprio fattore di rischio per varie patologie. Il colesterolo è fondamentale per il naturale funzionamento del nostro organismo, si trova nelle strutture delle membrane cellulari ed è coinvolto in diversi meccanismi utili, ma è necessario rispettarne i valori limite, dato che è una sostanza non solubile e grassa, per non tutelare il nostro benessere (un individuo adulto non dovrebbe assumerne quotidianamente più di 300 mg). Solitamente il colesterolo alto non porta sintomi specifici, a parte nei casi di ipercolesterolemia familiare omozigote, una malattia rara in cui il grasso si accumula anche nella pelle, nei tendini e nell’area della cornea dell’occhio.

Cause

Il motivo principale per cui si hanno valori alti di colesterolo è, in genere, l’alimentazione sregolata, fatta di abuso di cibi molto calorici e ricchi di acidi grassi saturi: tra di essi troviamo tutti i grassi di origine animale, come la panna e il burro, mentre ne hanno minori concentrazioni la carne, il pesce e i latticini. È quasi totalmente assente in frutta e verdura.

Ci sono, tra l’altro, dei fattori di rischio che possono giocare un ruolo importante nei casi di ipercolesterolemia come:

  • la componente genetica;
  • la scarsa attività fisica;
  • la presenza di altre patologie, tra cui i disturbi renali o del fegato, il diabete o l’ipotiroidismo.

Rimedi

Per contrastare all’ipercolesterolemia è fondamentale porre molta attenzione alla dieta, adottando un’alimentazione equilibrata ed evitando i cibi spazzatura. Di seguito alcune buone abitudini da seguire:

  • preferire la carne bianca alla carne rossa;
  • evitare la frittura (meglio al forno o al vapore);
  • evitare i condimenti grassi;
  • aumentare l’assunzione di alimenti ricchi di fibre (che corroborano l’azione di l’eliminazione del colesterolo in eccesso);
  • l’aglio, che migliora l’equilibrio tra il colesterolo “buono” e quello “cattivo” e riduce i trigliceridi.

Quando una corretta alimentazione, da sola, non riesce migliorare le proprie condizioni di salute, le si può affiancare l’assunzione di alcuni integratori. È bene assumere questi prodotti previo consulto medico, finalizzato all’analisi del proprio stato di salute (tenendo conto dell’età, del peso corporeo e di altri fattori).

Se vuoi approfondire l’argomento, contattaci. Il team di Farmacia Gaudiana è a tua totale disposizione.

Categorie